Vai menu di sezione

Il Comune di Sagron Mis

Sagron Mis è il comune più orientale del Trentino e dista dal capoluogo Trento 120 km. Il comune è costituito da due paesi distinti, Sagron e Mis (distanti circa 3 km) ed altre piccole frazioni (Matiuz, Pante, Casere, Marcoi, Vori) per una popolazione residente di 212 abitanti (al 30.09.2007, di cui 54 a Sagron e 107 a Mis).

I due paesi sono situati sul versante che da Passo Cereda degrada verso il bellunese, prossimi alla strada statale 347 che da Primiero giunge ad Agordo (BL). Mentre Mis è sparso su una conca prativa sulla destra della statale, Sagron è arroccato su una altura alla confluenza dei torrenti Mis e Pezea. Il territorio comunale (11,21 km²) è compreso tra i 730 e i 2.486 m s.l.m. (la vetta del Piz de Sagron) e si trova tra il Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino e il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi. Con i comuni di Siror e Tonadico fa parte dell'Unione dell'Alto Primiero.

Santo patrono

  • Madonna di Loreto

    La Beata Vergine di Loreto è la patrona di tutti gli aeronautici.

    Il Santuario di Loreto è sorto nel luogo in cui, secondo la leggenda, la casa di Maria sarebbe stata trasportata dalla Palestina all'Italia dagli Angeli. Le origini di questa antica credenza risalgono al 1296, anno in cui un eremita, fra’ Paolo della Selva, ebbe una visione del fatto. L'antico santuario risale al IV secolo ed è meta di continui pellegrinaggi.

    La Beata Vergine di Loreto viene venerata il 10 dicembre.

Cenni storici

  • Il comune di Sagron Mis, all'estremo margine del Trentino, è costituito da due piccoli paesi alpini distinti, Sagron e Mis, situati in una conca tra il Passo Cereda e l'Agordino. Mentre il primo è più compatto e arroccato su un colle, alla confluenza dei fiumi Mis e Pezea, il secondo sorge su una conca prativa attraversata dalla statale del Passo Cereda. A Sagron erano un tempo presenti anche importanti miniere di mercurio (zona di California). Anche se in piccola parte, il comune rientra nel territorio del Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino.

Pagina pubblicata Lunedì, 04 Marzo 2013 - Ultima modifica: Lunedì, 30 Ottobre 2017

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto